Coniglio alla ligure

Da buona xeneize…questo piatto mi fa impazzire!
Ingredienti
(per 4 persone)
1 coniglio di circa 1 kg (oppure mezzo coniglio)
1 cipolla
1 spicchio di aglio
1 bicchiere di vino rosso (dolcetto o bonarda)
1 rametto di rosmarino
2-3 foglie di alloro
2 cucchiai di olive taggiasche in olio extra vergine di oliva (possibilmente snocciolate)
una manciatina di pinoli
olio extra vergine di oliva
sale
Brodo di carne
Per il brodo di carne
1 cipolla
1 costa di sedano
1 carota
testa del coniglio
sale
Tagliate il coniglio a pezzi medio-grandi e tenete da parte la testa del coniglio che utilizzerete per il brodo.
Preparate un brodo di carne, aggiungendo all’acqua una carota, una costa di sedano, una cipolla e la testa del coniglio lavata. Salate e portate a ebollizione; mantenete il bollore a fuoco basso.
In una casseruola mettete cipolla e aglio tritati insieme molto finemente, aggiungete 3-4 cucchiai d’olio e fate soffriggere a fuoco medio 1-2 minuti senza fare abbrustolire.
Disponete nella casseruola il coniglio in pezzi e fate rosolare bene da entrambe le parti per 5 minuti.
Appena il coniglio avrà raggiunto un colorito più dorato versate il vino rosso e fate evaporare per qualche minuto.
A questo punto aggiungete al coniglio il rosmarino tritato finemente e le foglie di alloro, avendo cura di spezzarne qualcuna con le mani per diffondere il sapore in cottura. E’ importante aggiungere i sapori in questa fase e non prima, per evitare che si brucino e conferiscano un sapore amarognolo o comunque non piacevole al piatto.
Aggiungete i pinoli e le olive taggiasche snocciolate e sgocciolate.
Giunti a questo punto, il coniglio dovrà cuocere circa 45-50 minuti a fuoco basso idratando il tutto di volta in volta con il brodo di carne che avete precedentemente preparato. Vi consiglio di ricorrere più volte al brodo, piuttosto aggiungendone poco per volta, ma ad intervalli ravvicinati di circa 10 minuti.
Prima di spegnere il fuoco attendete che il liquido sul fondo si rapprenda leggermente; se necessario aggiustate di sale. Attenzione: avete salato il brodo quindi non rischiate aggiungendo il sale subito, piuttosto assaggiate e verificate la sapidità.
Spegnete il fuoco e lasciate intiepidire.
Servite su un piatto da portata e buon appetito!
Qualche consiglio: vorrei precisare che ho utilizzato il vino rosso per scelta; il vino bianco, che è quello usato per la vera ricetta del coniglio alla ligure, è chiaramente altrettanto ottimo, ma l’aspetto brunastro che conferisce il vino rosso a questo piatto, personalmente, ritengo sia molto piacevole. A voi la scelta!

Published by

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...