Bignè!

Una piramide di palloncini ripieni di crema al caffè e al cacao!
Ingredienti
(per circa 40 bignè)
Per la pasta choux:
150 gr farina
350 ml di acqua
120 gr di margarina vegetale
1 cucchiaio di zucchero
1 pizzico di sale
5 uova
In una pentola versate l’acqua, la margarina, lo zucchero e il sale. Portate a ebollizione e allontanate dal fuoco. Pian piano versate la farina, che avrete precedentemente setacciato, e con una frusta mescolate il tutto energicamente. Rimettete sul fuoco a fiamma bassa e continuate a lavorare l’impasto con un cucchiaio di legno. Fate cuocere per 5 minuti, comunque fino a quando la pasta si staccherà dalle pareti della pentola, a questo punto spegnete il fuoco, mettete l’impasto in una terrina e lasciate raffreddare per bene.
Quando l’impasto si sarà ben raffreddato aggiungete una alla volta le uova intere, avendo cura di aggiungerle solo quando quella precedente si sarà completamente incorporata all’impasto.
A questo punto preparatevi una teglia (per questa quantità di impasto ne saranno necessarie anche due) rivestita di carta da forno, mettete l’impasto in un sac à poche con un beccuccio avente l’apertura tonda e cominciate a comporre dei ciuffetti, grossi circa quanto una noce, sulla teglia. La grandezza la potete stabilire voi stessi, personalmente adoro le forme piccole, quindi considerate che in cottura i bignè gonfiano e diventano almeno doppio.
Cuocete a 200° per 35 minuti circa e a fine cottura, spegnete il forno e lasciate riposare all’interno del forno caldo per almeno un’altra mezz’oretta.
I bignè sono ora pronti per essere farciti con la farcitura che preferite.

Ho preparato la crema al caffè aggiungendo alla crema pasticcera 3 cucchiai di caffè ristretto; per la crema al cacao invece, alla crema pasticcera ancora calda ho aggiunto un cucchiaio di cacao amaro, amalgamato prima con due cucchiai di crema e poi amalgamato con il resto della crema pasticcera.(Ricetta crema pasticcera)

Qualche consiglio: la pasta choux è un ottima base per tante preparazioni dolci o salate. In quest’ultimo caso evitate di aggiungere lo zucchero all’impasto.

Published by

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...