Maltagliati con coniglio e zucca

  • Difficoltà: MEDIA
  • Tempi di preparazione (preparazioni e cotture): 1h e 10minuti

Tra i piatti delle fredde domeniche quello più confortante per me è un primo piatto a base di pasta fresca. Già l’idea mi scalda il cuore. Tra le varie cose da fare mi butto però su qualcosa di veloce, i maltagliati. Pochi ingredienti per una pasta rustica e sostanziosa, e il condimento dovrà essere ugualmente all’altezza…

Metto un chiletto di zucca a cuocere in forno – che mi serve anche per altre ricette – e penso alla preparazione dei miei due lombi di coniglio.

Ingredienti (dosi per 4 pp)

Per la pasta

200 gr di farina “tipo 00”

2 uova

Un pizzico di sale

Acqua qb

Per il condimento

300 gr di lombi di coniglio disossati (pari a 2 lombi medi o 3 piccoli)

400 gr di zucca gialla

una manciata di pinoli

un cipollotto di Tropea

qualche ciuffetto di rosmarino

parmigiano reggiano qb

sale qb

olio evo

Tagliate la zucca a pezzi dopo averla sbucciata, mettetela in una teglia rivestita con carta da forno e infornate in forno preriscaldato a 180° per 30-40 minuti. La zucca sarà pronta quando si sarà ammorbidita.

Nel frattempo preparate la pasta amalgamando tutti gli ingredienti con una planetaria o su una spianatoia. Ottenete un impasto sodo, morbido e omogeneo e lasciate riposare mezz’ora. Stendete la pasta sottile e tagliate a rombi/quadrati per creare i maltagliati; infarinate per bene e lasciate riposare su un vassoio.

Maltagliati

Preparate il sugo tagliando a pezzetti i lombi di coniglio disossati e fate rosolare in padella con un filo di olio evo. Sminuzzate finemente insieme il cipollotto di Tropea, i pinoli e il rosmarino. Quando il coniglio sarà ben rosolato aggiungete il trito con i pinoli e la zucca. Schiacciate la zucca in modo che si amalgami al resto del condimento, salate e aggiungete qualche cucchiaio d’acqua. Fate cuocere per 15-20 minuti con un coperchio e a fuoco basso.

Lessate i maltagliati in abbondante acqua salata, completate la cottura nella padella con il condimento e aggiungete una spolverata di parmigiano reggiano. Impiattate e servite.


L’abbinamento di Ludovico Paganelli

In questo piatto ritroviamo la delicatezza della carne di coniglio, accanto alla nota dolce della zucca. Due sapori che ben si sposano tra loro e che richiedono un vino equilibrato, fresco e aromatico, che al contempo abbia fatto anche un passaggio in legno per avere maggiore struttura. Dalla Campania, scegliamo quindi una Falanghina della Cantina Terre Stregate.


Published by

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...