Involtini di pollo con verza e zucchine su insalatina tiepida di zucchine e mela

Ingredienti
(dosi per 2 persone)
2 fettine sottili di petto di pollo
2 foglie verdi medie di cavolo verza
5 zucchine medie
1 cipolla media
1 mela
1 cucchiaino di origano
mezzo limone
pangrattato
olio extra vergine di oliva
sale
pepe
Tagliate finemente la cipolla e mettete in padella con un filo di olio evo. Lavate le foglie di cavolo verza e tagliatele a listarelle sottili. Accendete il fuoco sotto la padella con la cipolla e fate appena imbiondire. Quindi aggiungete la verza, fate insaporire e abbassate il fuoco.
Nel frattempo lavate e tagliate a pezzettini le zucchine e aggiungetele alla verza in padella. A fuoco vivo saltate il tutto per 1-2 minuti e abbassate il fuoco. Salate e aggiungete 2-3 cucchiai d’acqua e fate evaporare. Spolverizzate con mezzo cucchiaino di origano, saltate e spegnete il fuoco.
Le verdure dovranno risultare cotte ma croccanti.
Disponete su un tagliere le fettine di petto di pollo, se necessario battetele con un batticarne per estenderne anche la superficie. Mettete su ogni fettina poco sale e pepe. Aggiungete 2 cucchiai del ripieno sulla parte più corta della fettina e avvolgetela su se stessa per ottenere un involtino. Passate in olio evo e poi nel pangrattato, quindi disponete su una teglia rivestita con carta da forno e aggiungete un filo di olio evo.
Infornate a 200° per 20 minuti.
Preparate l’insalatina tiepida di zucchine e mela, tagliando finemente l’altra metà della cipolla; mettete in padella con un filo di olio evo e fate imbiondire. Tagliate a pezzettini le restanti zucchine e aggiungetele alla cipolla. Saltate a fuoco vivo per qualche minuto e poi abbassate il fuoco. Salate e aggiungete l’altra metà di origano. Cuocete ancora qualche minuto e spegnete il fuoco.
Tagliate a metà la mela. Una metà tagliatela a pezzettini circa della stessa grandezza delle zucchine e dall’altra metà ricavate delle fettine sottili che vi serviranno per guarnire il piatto. Versate sulla mela (su entrambe le versioni) il succo di mezzo limone e mettete da parte per qualche minuto.
Unite la mela a pezzettini alle zucchine in una ciotola e questa sarà la vostra insalatina che accompagnerà gli involtini.
Impiattate mettendo sul fondo di un piatto piano le fettine di mela, una cucchiaiata di insalatina e l’involtino tagliato a fette. Aggiungete un filo di olio evo e servite. Buon appetito!
Qualche consiglio: l’insalatina di zucchine e mela è molto versatile, potete utilizzarla come contorno a tanti altri piatti. Provatela e mi saprete dire!

Pappardelle al cacao al sugo di cinghiale // Cinghiale in umido

In partenza un ottimo cinghiale toscano, preda di un amico cacciatore.
Polpa ripulita da grasso e ossa, 1,8 kg. Non aggiungo altro.
Dopo mesi di frollatura, tocca alla marinatura, per una notte intera e poi alla cottura, molto lunga.
Questi i passi per ottenere uno spezzatino di cinghiale tenero e saporito, ottimo come sugo per condire pappardelle o ravioli e altrettanto buono da servire come secondo piatto.
Io vi propongo:
Pappardelle al cacao al sugo di cinghiale
Cinghiale in umido con carote glassate
Le dosi che vi fornisco sono previste per quasi 2 kg di cinghiale
(8 persone)
Per la marinata
1 spicchio d’aglio
1 costa di sedano
1 carota
1 cipolla
olio extra vergine di oliva
1 bottiglia da 750 ml di vino rosso fermo corposo (tipo chianti, nero d’avola, etc…)
una manciata di bacche di ginepro
5-6 chiodi di garofano
2-3 foglie di alloro
2-3 foglie di salvia
qualche rametto di rosmarino
Per la preparazione
olio extra vergine di oliva
300 ml di vino rosso, chianti possibilmente
sale
brodo vegetale (sedano, carota, cipolla, sale)
350 ml di polpa di pomodoro
olive
Per le pappardelle
300 gr di farina “tipo 00”
300 gr di semola di grano duro
2 cucchiai di cacao
4 uova
sale
acqua tiepida
Per le carote glassate
1/2 kg di carote
olio extra vergine di oliva
sale
2 cucchiaini di zucchero

 

Preparazione della marinatura: tagliate a pezzi la polpa del cinghiale, non troppo grossi e non troppo piccoli. Lavateli bene,
asciugateli con un panno di carta e metteteli in una pentola capiente e dai bordi alti. Preparate la marinata mettendo nella pentola il sedano, la carota e la cipolla tagliati finemente e l’aglio in due parti. Aggiungete tutti gli altri sapori, attenzione ai chiodi di garofano che prima della cottura li dovrete togliere. Versate infine il vino rosso e poco olio evo. Il vino rosso dovrà coprire interamente il cinghiale.
Coprite con un coperchio e fate marinare per una notte.
Preparate il brodo vegetale con sedano carota, cipolla e sale.
Nel frattempo scolate i pezzi di cinghiale dalla marinatura tenendo da parte solo i sapori eccetto i chiodi di garofano.
In un tegame capiente versate 5-6 cucchiai di olio evo. Accendete il fuoco e fate scaldare bene. Disponete sul fondo del tegame i bocconi di cinghiale e fate rosolare per bene. Sfumate con il vino rosso e fate evaporare. Aggiungete tutti i sapori, la polpa di pomodoro e salate.
Fate cuocere per circa 2 ore coprendo con un coperchio e irrorando man mano con il brodo vegetale. A fine cottura i sapori dovranno essersi disfatti nel sugo che avrà ormai assunto un colore scuro e più denso. Quindi spegnete il fuoco e lasciate riposare.
Preparazione delle pappardelle: su una spianatoia o una planetaria amalgamate la farina “tipo 00”, la semola di grano duro, il cacao, le uova e acqua tiepida qb. Ottenete un impasto liscio e omogeneo e lasciate riposare a temperatura ambiente per almeno mezz’ora. Stendete la pasta, arrotolate una striscia su stessa e tagliate perpendicolarmente strisce di circa 1,5 cm per ottenere le pappardelle.
Stendete ciascuna pappardella e cospargetela con farina; fate essiccare.
Preparazione del sugo per le pappardelle: togliete dal tegame 3/4 dello spezzatino che servirete come secondo e parte del suo sugo.
Il restante frullatelo con un frullino a immersione. Se troppo denso, amalgamate con acqua di cottura delle pappardelle.
Lessate le pappardelle e conditele con il sugo di cinghiale.
Preparazione delle carote per contorno allo spezzatino di cinghiale: sbucciate e tagliate a rondelline le carote. Mettetele in un tegame con 3 cucchiai di olio evo. Fate insaporire a fuoco vivo, salate e coprite le carote con acqua. Aggiungete 2 cucchiaini di zucchero, coprite con un coperchio e fate cuocere a fuoco medio-basso fino a che la parte liquida sarà completamente evaporata.
Servite con lo spezzatino e buon appetito!

Bruschetta di pane all’uvetta con senape e radicchio trevigiano

Tappa da Eataly per approfittare di un po’ di offerte in corso e ottimi prodotti in promozione. 
In questo posto perdo completamente la cognizione del tempo, mi piace guardare e studiare i prodotti, vecchi perché so di trovarli, nuovi perché li voglio scoprire. Non uscirei più. Reparto cioccolato, farine e panetteria mi catturano, pane alle olive, pane ai fichi, pane all’uvetta, tanti tipi che già imbustati ti verrebbe da mangiarli…
Compro una ciabattina di pane all’uvetta. Già l’idea di assaggiarla mi porta a casa… Farina rustica e il dolciastro dell’uvetta, uno spettacolo.
Mio fratello e mia cognata mi hanno regalato un set per bruschette, occasione per testarlo!
 
Ingredienti
(dosi per 2 persone)
4 fette di pane all’uvetta
senape
Qualche foglia di radicchio trevigiano precoce
1 cipollotto
Marsala
Olio extra vergine di oliva
Sale
Tagliate il pane a fette di circa 1cm. Disponete le fette di pane all’uvetta su una padella senza aggiungere grassi. Accendete il fuoco e fate imbruscare qualche minuto da una parte e dall’altra senza far bruciare, quindi spegnete il fuoco.
Tagliate il cipollotto finemente e lavate e tagliate a listarelle sottili le foglie di radicchio.
In una padella mettete il cipollotto con un filo di olio evo, accendete il fuoco e fate soffriggere, aggiungete il radicchio e saltate il tutto. Spruzzate con vino marsala e salate. Cuocete ancora 1 minuto e spegnete il fuoco.
Componete la bruschetta spalmando un velo di senape sulla bruschetta, mettete sopra un ciuffetto di radicchio con il cipollotto e servite. Buon appetito!

Broccoletto saltato al curry e mandorle

Come contorno, un po’ più di sapore al classico lessato.
 
Ingredienti
(dosi per 2 persone)
1 broccoletto medio
una manciata di mandorle
2 cucchiaini di curry
marsala
olio extra vergine di oliva
sale
In una pentola portate a ebollizione abbondante acqua salata. Lavate e tagliate a ciuffetti il broccolo. Immergetelo nella pentola e fate cuocere per circa 10 minuti. Cercate di non farlo disfare, dovrà rimanere abbastanza croccante, cotto ma croccante.
Nel frattempo, con un coltello tritate le mandorle grossolanamente e sciogliete il curry con qualche cucchiaio di acqua di cottura.
In una padella mettete un filo di olio evo. Accendete la fiamma sotto la padella 30secondi prima di scolare i ciuffi del broccolo. Dalla pentola passateli direttamente in padella e saltate a fuoco vivo. Sfumate con una spruzzata di marsala, fate evaporare e aggiungete il curry e le mandorle. Fate evaporare il liquido in eccesso e verificate la sapidità. Se necessario aggiustate di sale e spegnete il fuoco.
Mettete in una ciotola o piatto da portata e servite.

Tarte tatin di pomodori ciliegino

 

Ingredienti
(dosi per 2 persone)
1 confezione di pasta sfoglia fresca
250 gr di pomodori ciliegino
1 cucchiaio e mezzo di miele
Una manciata di pangrattato
Origano
Olio extra vergine di oliva
Sale
Pepe
In una padella, che potete usare sia sui fornelli che in forno, versate qualche cucchiaio di olio evo e fate scaldare bene.
Lavate i pomodori ciliegino e lasciandoli interi metteteli nella padella con l’olio caldo…fate attenzione agli schizzi! Cuocete a fuoco vivo per qualche minuto, poi aggiungete il pepe, l’origano, sale, miele e pangrattato. Spegnete il fuoco e coprite il tutto con  la pasta sfoglia. Create un bordino un po’ più spesso a filo con il bordo della padella e abbiate cura di coprire bene i pomodorini. Infornate a 200° in forno preriscaldato per 20 minuti circa. Spegnete il forno, lasciate riposare una decina di minuti e servite.

Insalata mista con mela e avocado

Ingredienti
Insalata mista (tipi a piacere, lattughino, lollo verde, lollo rossa, mizuna, etc…)
Mela golden
Avocado
Pomodori ciliegino
Uvetta
Mezzo limone
Olio extra vergine di oliva
Sale
Lavate e asciugate l’insalata mista. Tagliate a fettine l’avocado, la mela e i pomodorini in quattro. Mettete l’uvetta in una ciotola con acqua tiepida per 5 minuti, poi strizzate e mettete da parte.
Aggiungete tutti gli ingredienti all’insalata mista; condite con sale, limone spremuto e olio evo. Servite dopo 5-10 minuti.

Uova e asparagi

 
Ingredienti
Uova
Un mazzo di asparagi
Aceto balsamico di Modena
Olio extra vergine di oliva
Sale
Pepe
Pulite gli asparagi e lessateli in acqua salata per 10 minuti. Scolateli e disponeteli su un piatto.
In una padella antiaderente mettete un filo di olio evo e fate scaldare bene. Rompete l’uovo (o le uova) nella padella e friggete. Salate e spegnete il fuoco.
Disponete l’uovo fritto sugli asparagi, aggiungete una grattuggiata di pepe, un filo di aceto balsamico di Modena e olio evo e servite. Veloce, buono e leggero!

Tapas & Tacos

  • Difficoltà: FACILE
  • Tempi di preparazione (preparazioni e cotture): 30 minuti

Ingredienti (dosi per 2 pp)

2 piadine

Per il ripieno di carne:

300 gr di carne macinata scelta di vitello

1 scalogno

una spruzzata di vino liquoroso tipo marsala

2 cucchiai di mandorle tritate

1/2 cucchiaino di curry

parmigiano reggiano (facoltativo)

olio extra vergine di oliva

sale

Per l’insalatina ricca:

una bella manciata di insalatina mista

frittata veloce con 2 uova

una manciatina di pomodori secchi sott’olio

pomodorini ciliegino, quantità a piacere

condimento a piacere

Per il ripieno di carne: in una casseruola mettete 2-3 cucchiai di olio evo con lo scalogno tagliato sottile. Fate rosolare leggermente e unite la carne tritata. Fate cuocere qualche minuto a fuoco vivo, spruzzate con il marsala, fate evaporare e aggiungete le mandorle e il curry. Salate e fate cuocere 5-7 minuti. Appena il liquido di cottura si sarà rappreso, spegnete il fuoco.

Per l’insalatina ricca: preparate una frittata veloce, a modo vostro, l’unica accortezza sarà quella di farla sottile. Potrete farne anche più di una se non avete una padella grossa. Una volta cotta, tagliatela a listarelle sottili e mettete da parte.

In una ciotola mettete una manciata di insalatina fresca, aggiungete la frittatina a listarelle, i pomodori secchi sott’olio e i pomodori ciliegino tagliati a metà. Condite a vostro gusto, ma suggerisco il classico sale, qualche goccia di aceto balsamico e olio evo.

Mettete la piadina intera in una padella e fate scaldare 1 minuto. Aggiungete su una parte della piadina una parte del ripieno di carne (fate attenzione a non prelevare i succhi sul fondo della pentola) e una spolverata di parmigiano reggiano, quindi richiudete a mezzaluna. Fate scaldare per 1-2 minuti da entrambe le parti. Ripetete per la seconda piadina. Decidete voi se accompagnare il tacos con l’insalatina ricca di contorno o di aggiungerne una parte come ripieno.