Frittelle di zucca

La zucca qui è la varietá DELICA che, seppur contenuta in grandezza, in contenuto mi soddisfa. Corteccia verde pino striata, polpa compatta e arancione acceso. E anche la dolcezza mi soddisfa. 

A pezzi grossolani e poi in forno è il modo migliore per renderla versatile e adatta per qualsiasi preparazione. Altrimenti una vellutata, con pentola a pressione, risultato super e tempi dimezzati.

Di domenica, avanzate queste cucchiaiate di purea improvviso delle frittelle, ma non salate, no no, voglio creare il mio fine pasto della domenica e inizio…

Ingredienti

175 gr di purea di zucca

80 gr di zucchero

1 uovo

125 gr di farina tipo 0

Scorza d’arancia

1 cucchiaino di lievito per dolci

Olio di semi di arachide per friggere

Zucchero a velo qb

In una terrina amalgamate la purea di zucca, lo zuchero, l’uovo, la farina e scorza d’arancia con una frusta. Lasciate riposare mezz’oretta e preparatevi per la frittura.

In un pentolino portate l’olio a temperatura; con un cucchiaino prelevate una parte di impasto grande quanto una nocetta e con l’altro aiutatevi per farlo scendere nel pentolino. Ogni pallina si gonfierà e sarà pronta quando comincerà a imbrunirsi leggermente. Scolate su carta assorbente, disponete su un piatto o in ciotoline e spolverizzate con zucchero a velo. Assaggiatele calde, una dopo l’altra…

Frittelle di rossetti

Se cercate il lusso vi accontento! Qui comanda la materia prima e quando entra in scena, nei periodi giusti, è una gioia per il portafogli, ma una bontà per le boccucce fini.

Rossetti, siamo nel periodo, un po’ più verso la fine, ma cercate di sfruttare questi ultimi colpi di coda. Bolliti a pranzo con olio e limone, si sciolgono in bocca; frittelle a cena più sfiziose. Io li adoro in tutti i modi, ma ci sono sempre andata pazza, anche da bambina!

Ingredienti (dosi per 2pp)

 2 hg di rossetti

farina

olio extra vergine di oliva

prezzemolo

sale

acqua

olio di semi di arachide per friggere

Con l’aiuto di un colino passate sotto l’acqua fredda i rossetti per eliminare eventuali alghe o residui. Preparate la pastella amalgamando la farina, il prezzemolo, un pizzico di sale, un cucchiaio di olio evo e acqua ghiacciata qb. Aggiungete i rossetti e incorporateli alla pastella piano piano con l’aiuto di un cucchiaio. La consistenza dell’impasto deve essere abbastanza denso in modo che non goccioli dal cucchiaio, ma senza esagerare per evitare l’effetto colloso dopo la cottura.

Scaldate l’olio per la frittura e giunto a temperatura fate scendere da un cucchiaio la dose per ogni frittella. Saranno pronte a doratura raggiunta. Belle croccanti, salate e mangiatele subito!