Clafoutis con nespole e ciliegie

Proposto e riproposto, dolce perfetto per questa stagione. Qui nespole e ciliegie.

Di ciò che rimane…porzionato
  • Difficoltà: FACILE
  • Tempi di preparazione (preparazioni e cotture): 50 minuti

Ingredienti

400gr di nespole

200gr di ciliegie

3 uova

80gr di zucchero

100gr di farina “tipo 00”

250ml di latte di mandorla

1 pizzico di sale

50ml di marsala

Olio di semi di mais o margarina vegetale per la teglia

Zucchero di canna da spolverizzare sul fondo della teglia

Zucchero a velo q.b.

Lavorate le uova con lo zucchero fino ad ottenere un impasto chiaro e spumoso. Inglobate piano piano la farina setacciata, aggiungete il sale e amalgamate il tutto dal basso verso l’alto.

Aggiungete infine il latte e il marsala e amalgamate piano dal basso verso l’alto con una spatola.

Ungete la teglia con l’olio o la margarina, spolverizzate dello zucchero di canna e disponete sul fondo della teglia fino a ricoprirlo le nespole sbucciate e tagliate in quattro parti nel verso della lunghezza e le ciliegie denocciolate e tagliate a metà. Versate l’impasto sopra la frutta e cuocete a 200° per 40 minuti circa.

Spegnete il forno, lasciate raffreddare e conservate in frigorifero per almeno 1 ora. Spolverizzate con zucchero a velo, tagliate a fette o quadratini e servite.


L’abbinamento di Ludovico Paganelli

Un dessert dall’abbinamento semplice…perché il principio della concordanza, in questo caso, è molto facile da ritrovare per la gran quantità di vini dolci nei quali ritroviamo fragranze di nespole e ciliegie. È il caso, ad esempio, del passito Alì Alè della Fattoria Mantellassi nel cuore della Maremme.


Insalata di polpo con mango e taggiasche

Ottima ricetta da aperitivo e antipasto, o per secondo. Fresca e stuzzicante, l’accoppiata polpo e mango è perfetta.

  • Difficoltà: FACILE
  • Tempi di preparazione (preparazioni e cotture): 50 minuti

Ingredienti (dosi per 4pp)

1/2 polpo (600-700 gr) o un polpo piccolo

1 mango maturo

1/2 cipollotto di tropea

2 cucchiai di olive taggiasche denocciolate

8-10 pomodori datterini

sale

pepe

olio extra vergine di oliva

In una pentola capiente portate a ebollizione abbondante acqua con l’aggiunta di una foglia di alloro e scorza di limone. Se il polpo lo avevate congelato, scongelatelo tirandolo fuori dal freezer la mattina per la cena o la sera per il pranzo. Se il polpo è fresco immergetelo in acqua bollente per 7 volte tenendolo per la testa, poi immergetelo completamente. Fate cuocere per circa 40 minuti, ma prima di spegnere il fuoco verificate con una forchetta se riuscite a infilzare senza sforzo il polpo. Se sì spegnete il fuoco, tirate fuori il polpo e scolatelo dall’acqua in eccesso; tagliatelo a tocchetti e mettetelo in una ciotola da portata.

Tagliate il cipollotto finemente e i pomodori in quattro parti nel verso della lunghezza. Sbucciate il mango e tagliatelo a pezzi intorno all’osso; tagliate ciascun pezzo a quadratini. Mettete tutti gli ingredienti nella ciotola con il polpo e aggiungete le olive taggiasche. Condite con sale, pepe e olio qb e servite, oppure conservate in frigorifero per qualche ora.


L’abbinamento di Ludovico Paganelli

Ricetta multicolore, allegra, gustosa e dai sapori sfaccettati. La dolcezza del mango dovrà accordarsi con un bianco altrettanto fruttato e aromatico. Un traminer è l’ideale, meglio se una vendemmia tardiva, come quello che nasce in Trentino dalle Cantine Marco Donati.


7 ANNI DI AILI

30 maggio – AILI festeggia 7 anni di attività e voglio festeggiarla con questa torta mimosa alle fragoline di bosco, fresca e golosa.

Versione medio-piccola.

Ingredienti

300gr di fragole di bosco

2 cucchiai di zucchero

zucchero a velo

1/2 limone

Per il Pan di Spagna

3 uova

90gr di zucchero

90gr di farina “tipo 00”

1 pizzico di vanillina

scorza di 1/2 limone

margarina e farina per la teglia

Per la crema

3 tuorli

90gr di zucchero

25gr di amido di mais o farina

250 ml latte di mandorla (poco zuccherato)

buccia di limone

Montate le uova con lo zucchero e la scorza di limone fino a ottenere un impasto chiaro e spumoso. Setacciate la farina con la vanillina e aggiungetela all’impasto poco per volta amalgamando dal basso verso l’alto.

Prendete una teglia a cerniera da 22cm e passate della margarina sul fondo e sui bordi e infarinatela, versate l’impasto e infornate in forno preriscaldato a 180° per 25 minuti. A cottura ultimata sfornate e fate raffreddare bene.

Preparate la crema lavorando le uova con lo zucchero e l’amido di mais; aggiungete poco per volta il latte e versate il tutto in un pentolino.

Aggiungete scorza di limone, possibilmente evitando la parte bianca.

Portate a ebollizione e contate un minuto prima di spegnere il fuoco. Spegnete il fuoco, versate in una terrina e lasciate raffreddare.

Preparate una coulis di fragoline di bosco pesando 150gr circa di fragoline. Se avete un estrattore, ottenete un estratto aggiungendo all’estratto anche il succo di mezzo limone. Versate l’estratto in un pentolino e aggiungete 2 cucchiai di zucchero; portate a ebollizione e fate cuocere qualche minuto prima di spegnere il fuoco; fate raffreddare e mettete da parte.

Componete la torta tagliando a metà il Pan di Spagna. Con le mani scavate la base al centro tenendo i bordi alti 1cm e mettete da parte gli scarti. Con un pennello cospargete la superficie della base con la coulis e farcite con la crema pasticcera. Scavate leggermente il centro dell’altra metà del Pan di Spagna (dalla parte tagliata!) e appoggiatelo sulla base farcita; cospargete sulla superficie uno strato sottile di coulis e aiutandovi con una spatola ricoprite la torta con uno strato di crema, anche sui bordi.

Gli scarti messi da parte dovrete sbriciolarli il più possibile con i palmi delle mani ottenendo delle briciole fitte. Cospargete l’intera torta con le briciole e guarnite con le restanti fragoline di bosco. Prima di servire spolverizzate con zucchero a velo.

Raddoppiate le dosi per godervene qualche fetta in più….

Conosco - e in passato, prima dell'intolleranza, ho anche assaggiato -   la torta mimosa a base di crema chantilly,  
qui preparata per voi interamente per chi è intollerante al lattosio.  La bellezza di questa torta per me? 
l'aspetto fresco e romantico.